aprile 2017

Un sistema di autobus a transito veloce (B.R.T.) per risolvere il problema dei parcheggi in città e per collegare efficacemente il centro storico all’università

Linea rapida 2

Il problema dei parcheggi e l’inefficiente collegamento tra centro storico e università

Sappiamo tutti quanto sia difficile trovare parcheggio nel centro storico o nella zona di via dei Vestini (Università/Ospedale) e sappiamo quanto traffico, inquinamento e stress crei questa situazione.

Il problema dei parcheggi è ovviamente risolvibile in soli due modi: o costruendo nuovi spazi destinati alla sosta (parcheggi sotterranei, multipiano) o evitando che le auto private arrivino direttamente nelle zone d’interesse. Nel primo caso sappiamo bene che servirebbero enormi sforzi economici e burocratici, inoltre si rischierebbe di andare incontro a problemi urbanistici ed ecologici. Nel secondo caso invece è sufficiente trovare delle aree di sosta poco usate e attivare un servizio di collegamento efficace con i luoghi d’interesse (parcheggi di scambio).

Un altro problema è quello riguardante il collegamento tra il centro storico e l’università, collegamento che dovrebbe essere rapido e continuo, invece è  servito da poche linee in maniera lenta e discontinua. Questo provoca negli studenti universitari un totale disinteresse per la parte alta della città.

Il collegamento in questione è svolto in maniera frequente dalla linea 1, che però effettua una corsa di almeno 22 minuti passando nelle zone più trafficate dello scalo, o dalle linee 8 e 10 con frequeze molto basse. Questo problema è risolvibile creando un collegamento diretto, veloce e continuo tra i due poli. (navetta).

La “linea rapida” come soluzione economica e di facile realizzazione

Per risolvere questi problemi sono state proposte diverse soluzioni, ma molte di queste si sono rivelate molto costose e con tempi di realizzazione molto lunghi.

La mia proposta è quella di realizzare entrambi i collegamenti necessari attraverso un unica linea di tradizionali autobus, che attraverso particolari stratagemmi potrà garantire un servizio molto più efficace rispetto alle linee di autobus tradizionali e un costo di realizzazione molto inferiore ad altre soluzioni proposte.

Le caratteristiche principali della “Linea rapida” sono:

  • Percorso diretto tra i punti d’interesse (centro storico, parcheggio del Palatricalle, università/ospedale)
  • Fermate limitate ai soli punti strategici (i tre sopra citati più una quarta fermata per ricollegare la linea rapida agli altri sistemi di trasporto pubblico)
  • Alta frequenza delle corse (una ogni 15 minuti, ma aumentabile a una ogni 7/8 minuti)
  • Percorso il più possibile agevolato (riduzione degli elementi e delle situazione che possano rallentare la corsa)
  • Affidabilità del servizio (rispetto degli orari, continuità del servizio, comunicazione efficiente con gli utenti)
  • Aspetto riconoscibile (nome, colori, logo, grafica sui mezzi e sulle pensiline delle fermate)
Il sistema B.R.T. (bus rapid transit) e i suoi usi in italia

Bus rapid transit o autobus a transito veloce è un termine applicato a una grande varietà di sistemi di trasporto pubblico che usano autobus per fornire un servizio più rapido rispetto al sistema di trasporto tradizionale su gomma. Spesso viene raggiunto migliorando le infrastrutture esistenti, i veicoli, i percorsi e le tabelle orarie. L’obiettivo di questi sistemi è di avvicinare la qualità del servizio ai sistemi a guida vincolata (tram e metropolitane), mantenendo però i costi minori dei sistemi tradizionali basati su autobus.

Per approfondire l’argomento vi segnalo un’esaustiva tesi di laurea disponibile sul web al sito:  amslaurea.unibo.it/4704/1/giusti_sara_tesi.pdf

In Italia già altre città hanno attivato sistemi B.R.T. che consentono agli utenti di raggiungere i punti di interesse della città lasciando la propria auto in parcheggi più periferici, come ad esempio il “Bus Rapido Catania” che può contare su una linea percorribile in 20 minuti con una  frequenza di una corsa ogni 7 minuti o il “Centro bus” di Vicenza che conta tre linee con percorrenza tra i 5 e i 20 minuti e delle frequenze che vanno dai 10 ai 20 minuti.

Link di riferimento: Bus Rapido Catania    Centro bus Vicenza

Dettagli del sistema teatino

Nella nostra città, non essendoci spazio per realizzare le corsie preferenziali per gli autobus (quindi non potendo soddisfare una delle principali esigenze di un sistema B.R.T. completo), sarà necessario garantire il transito rapido degli autobus attraverso l’eliminazione degli elementi che possono rallentare la corsa, come gli stalli delle fermate dei mezzi pubblici all’interno della corsia di transito o le auto parcheggiate in zone vietate. Inoltre sarà necessario porre molta attenzione nella scelta dei mezzi che verranno adottati: dovranno essere allo stesso tempo capienti e di dimensioni ridotte in modo da garantire una buona agilità sulle strade cittadine.

Scarica in formato PDF